È a tua disposizione il documento nato da “La carica dei 101 – L’Unione è la forza per lo sviluppo del territorio”
Le basi del Piano dell'Unione

31/08/2017 - Disponibile online il documento che raccoglie tutte le idee, le indicazioni e gli spunti emersi durante "La carica dei 101", l'incontro tenutosi a Malnisio lo scorso aprile. E' la base del Piano dell'Unione, il punto iniziale di tutto il lavoro svolto fin qui.

Come abbiamo visto, la nostra UTI fa parlare di sé: i risultati raggiunti finora sono stati importanti, nonostante l’Unione delle Valli e Dolomiti Friulane sia una realtà nata da pochissimo. Cosa dicono di noi? Scoprilo qui.

È doveroso fare una premessa. Tutto il lavoro svolto fin qui rientra in un progetto più ampio, descritto nei dettagli nel Piano dell’Unione, il documento che definisce le politiche di sviluppo territoriale per i prossimi anni e che guiderà, perciò, la programmazione e le scelte future dell'UTI.

Il Piano tuttavia, non è stato redatto a tavolino sulla base di soli numeri e statistiche, ma si basa su idee, necessità ed intenzioni emerse durante “La Carica dei 101 – l’Unione è la forza per lo sviluppo del territorio”, un evento ideato e fortemente voluto dal Direttore dell’UTI Luciano Gallo, e che è stato un’importante occasione per dare ascolto al territorio. L’incontro, che si è tenuto l’8 aprile presso la centrale “A. Pitter” di Malnisio, ha coinvolto oltre 250 esponenti del mondo dell’impresa, dell’associazionismo e delle istituzioni, rappresentativi delle differenti realtà dell’Unione.

Il Piano dell’Unione, con un programma di sviluppo così approfondito e dettagliato, non sarebbe stato possibile senza aver ascoltato le voci di chi il territorio lo vive, di chi ci lavora e di chi opera per la sua promozione e sviluppo.

I partecipanti all’incontro si sono impegnati a toccare quattro argomenti principali (impresa, paesaggio, coesione ed istituzioni), all’interno dei quali sono state individuate 20 tematiche di interesse per il rilancio del territorio. Ad ognuna di tali tematiche è corrisposto un tavolo di discussione a cui gli invitati hanno partecipato secondo le proprie competenze, mentre esperti e facilitatori hanno avuto il compito di introdurre il confronto e gestire al meglio gli interventi.

I rapporteur presenti ai tavoli hanno provveduto a raccogliere gli spunti emersi durante l’incontro, sviluppandoli poi in relazioni esplicative, che hanno fornito i presupposti per la definizione degli interventi auspicabili e/o necessari sul territorio. I venti report redatti sono quindi stati raccolti e riuniti dall’Ufficio di Comunicazione dell’UTI: abbiamo così in mano un vero e proprio specchio della realtà delle Valli e Dolomiti Friulane, un unico grande documento che abbiamo il piacere di mettere a tua disposizione: lo puoi scaricare per conoscere ancora meglio il territorio dove vivi, i suoi bisogni e le sue potenzialità. 

Attualità Cultura Giovani Economia Sport

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto