Approfondiamo i meccanismi di funzionamento dell'Unione
Gli organi di governo dell'UTI delle Valli e Dolomiti Friulane

19/09/2017 -
Continuiamo a approfondire le caratteristiche dell'Unione delle Valli e delle Dolomiti Friulane. Oggi descriviamo gli organi di governo e i ruoli di questo nuovo ente. Leggi di più.

L’UTI è un nuovo soggetto amministrativo ed il suo Statuto ne stabilisce le norme fondamentali di organizzazione e funzionamento. Ulteriori informazioni su come è perché è nata l’UTI possono essere trovate a qui, mentre ora ci occuperemo di descriverne gli organi e i ruoli.

Organi di governo.

Gli organi di governo dell’Unione consistono in:

  1. Assemblea
  2. Presidente
  3. Ufficio di Presidenza

L’Assemblea è costituita da tutti i Sindaci dei Comuni inclusi nel territorio dell’Unione. La presenza di ciascun sindaco in Assemblea cessa con il decadimento della carica presso il rispettivo Comune.

La legge che ha istituito le UTI prevedeva che per prendere decisioni, in Assemblea ciascun voto contasse in maniera differenziata, fosse ponderato cioè a seconda della popolazione di ogni comune.

L’Assemblea dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti friulane invece ha stabilito che vale il principio “una testa, un voto”, ciascun voto vale cioè allo stesso modo. L’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane ha voluto così manifestare una volontà di uguaglianza e collaborazione, utile a stabilire un rapporto fiduciario importante tra i sindaci.

L’Assemblea è diretta espressione dei Comuni che costituiscono l’Unione e ne è l’organo di indirizzo e controllo politico-amministrativo. Il suo funzionamento è disciplinato da un regolamento, conforme ai principi dello Statuto dell’Unione e approvato a maggioranza assoluta dei componenti, che identifica le modalità di convocazione, di presentazione e discussione delle proposte, il numero dei componenti e quello di voti favorevoli necessari per l’adozione delle deliberazioni. L’Assemblea può istituire delle Commissioni Assembleari, permanenti o temporanee, che svolgono un ruolo di consulta o di elaborazione di atti di competenza dell’Assemblea, a cui però spetta in ogni caso la votazione finale.

Il Presidente è il rappresentante legale dell’Unione ed è eletto, a scrutinio segreto, dall’Assemblea. La sua carica dura tre anni a cui può seguire una unica rielezione. Tra i suoi esercizi rientra la nomina del Vice Presidente, che può sostituire il Presidente in tutte le sue funzioni se necessario, dei componenti dell’Ufficio di Presidenza ed infine, in seguito all’espressione dell’Assemblea, il Direttore. Inoltre convoca e presiede l’Ufficio di Presidenza e l’Assemblea. In questo momento la carica di Presidente è ricoperta dal Sindaco di Maniago, Andrea Carli, mentre il Sindaco di Montereale Valcellina Igor Alzetta è investito della carica di Vice Presidente.

L’Ufficio di Presidenza è l’organo esecutivo dell’Unione ed è composto dai coordinatori dei Subambiti.

Al fine di ottimizzare l’esercizio delle funzioni, l’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane (la più estesa d’Italia in termini di territorio) è stata suddivisa in 5 aree, dette appunto Subambiti, che rappresentano il contesto in cui alcune funzioni possono essere gestite operativamente in maniera capillare. Un Sindaco del Subambito viene eletto come coordinatore delle attività dalla Conferenza dei Sindaci di Subambito, quindi nominato dal Presidente dell’UTI ed esercita la funzione di rappresentate qualora si riunisca l’Ufficio di Presidenza. Ciò permette di gestire autonomamente alcune funzioni, senza minare la cooperazione e coordinazione dell’Unione.

I Subambiti, con l’indicazione dei Comuni che li costituiscono e il rispettivo rappresentante, sono i seguenti:

Subambito Valcellina – Andreis, Barcis, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Montereale Valcellina
Igor Alzetta, Sindaco di Montereale Valcellina – Vice Presidente UTI

Subambito Val Meduna: Frisanco, Meduno, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto
Sandro Rovedo, Sindaco del Comune di Frisanco

Sumbambito Val D’Arzino-Val Cosa: Castelnovo del Friuli, Clauzetto, Pinzano al Tagliamento, Vito d’Asio
Flavio Del Missier, Sindaco del Comune di Clauzetto

Subambito Sequals-Travesio: Sequals, Travesio
Lucia D’Andrea, Sindaco di Sequals

Subambito Pedemontana: Maniago, Vajont, Arba, Vivaro
Andrea Carli, Sindaco di Maniago – Presidente UTI

L’Ufficio di Presidenza collabora con il Presidente per il governo dell’ente e impronta la propria attività ai principi della trasparenza e dell’efficienza.

A livello di amministrazione, la gestione dell’Unione può essere affidata a un Direttore, nominato dal Presidente sentito l’Ufficio di Presidenza. Il Direttore attua gli indirizzi e gli obiettivi stabiliti dall'Assemblea e dall’Ufficio di Presidenza, secondo le direttive del Presidente.

L’Unione ha anche un Segretario, scelto dal Presidente tra i Segretari dei Comuni facenti parte dell’Unione. Il Segretario, nominato per un anno, svolge compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti degli organi dell’Ente in ordine alla conformità dell’azione amministrativa alle leggi, allo Statuto ed ai Regolamenti.

Direttore e Segretario dell’UTI delle VDF sono, rispettivamente, Luciano Gallo e Patrizia Mascellino.

Attualità Cultura Economia Giovani

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto