Il Premio Giuseppe Malattia della Vallata, promosso dal Comune di Barcis e dall’Associazione Pro Barcis, vedrà un momento di incontro anche nelle giornate di pordenonelegge a settembre.
XXXI edizione del Premio letterario nazionale “Giuseppe Malattia della Vallata”

27/03/2018 - Per ricordare la figura di Giuseppe Malattia della Vallata, poeta, sensibile cantore, cultore e studioso dei valori tradizionali, delle memorie e della storia della sua terra, la sua famiglia, il Comune di Barcis, dove egli nacque, e la Pro Loco di Barcis promuovono la XXXI edizione del Premio letterario nazionale “Giuseppe Malattia della Vallata”.

La novità è che da questa edizione il Premio sarà riservato solo alle poesie nei dialetti italiani e nelle lingue minoritarie, inedite o edite, ma mai premiate in altri concorsi. 

I testi a concorso dovranno pervenire entro il 21 maggio 2018 (tutte le info e i dettagli nel sito www.premiogiuseppemalattiadellavallata.it  ) e la premiazione avverrà come di consueto a Barcis, domenica 15 luglio.

La giuria che valuterà le opere, presieduta da Tommaso Scappaticci, è composta da Aldo Colonnello, Fabio Franzin, Rosanna Paroni Bertoja, Fabio Maria Serpilli e Giacomo Vit, segretario Roberto Malattia.

La seconda grande novità riguarda l’affiancamento al Premio Malattia del nuovo Premio Pierluigi Cappello, che si articolerà in due sezioni: una riservata a un libro di poesia nei dialetti e nelle lingue minoritarie edito da maggio 2017 a maggio 2018; l’altra a un libro di poesia per bambini e ragazzi in lingua italiana o nei dialetti e nelle lingue minoritarie sempre edito nello stesso periodo. I libri verranno selezionati e premiati a insindacabile giudizio da un Comitato formato da Aldo Colonnello, Fabio Franzin, Valentina Gasparet, Roberto Malattia, Maurizio Salvador, Christian Sinicco, Gian Mario Villalta e Giacomo Vi t.

Ad annunciare queste novità il presidente del Comitato organizzatore, Maurizio Salvador: «La constatazione che la poesia nei dialetti italiani e nelle lingue minoritarie è ancora ricca di fermenti ci ha portato a concentrare gli sforzi organizzativi e di valutazione in questo settore. Ci è sembrato inoltre doveroso ricordare il grande poeta Pierluigi Cappello, per diversi anni componente della giuria e anima del Premio Malattia della Vallata con questo nuovo premio attraverso il quale vogliamo rendergli un omaggio non fine a se stesso ma tale che divenga stimolo per far emergere nuovi talenti». 

Attualità Cultura Economia Giovani Sport

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto