Riparte una stagione ricca di sorprese
Si accendono i riflettori sulla nuova programmazione teatrale del Teatro Verdi di Maniago

18/10/2017 - Il prossimo 8 novembre, il Teatro Verdi inaugurerà la rassegna teatrale per l’anno 2017/2018. Il programma è ricco e ancora più invitante perché gli spettacoli vengono messi in scena in un luogo che rappresenta un polo culturale di rilevo per tutto il territorio, e ogni anno coinvolgono performer, artisti e attori di grande spessore e notorietà.

Cartellone e iniziative della rassegna teatrale sono stati presentati da poco in municipio a Maniago, in un incontro a cui hanno preso parte il sindaco Andrea Carli, la vicepresidentessa dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, Annamaria Poggioli e il direttore Renato Manzoni.

Una stagione di spettacoli che raggiunge la diciottesima edizione e già da subito suscita l’interesse del pubblico. Infatti, fin dall’inizio della rassegna, il Teatro Verdi è stato costretto a fissare un limite per gli abbonamenti, in modo da garantire almeno 50 biglietti disponibili ai non abbonati per ogni singolo evento, in modo da favorire anche chi non se la sentisse di acquistare l’intero carnet. Una problematica, se così si può definire, che denota il forte interesse della popolazione per questa forma d’arte. Anna Olivetto, assessore alla cultura del comune, ha commentato dicendo che “è un problema che tutti i teatri italiani vorrebbero avere e che testimonia l’affetto straordinario della nostra gente per una rassegna di prosa che quest’anno diventa maggiorenne”.

La forte e crescente partecipazione da parte delle persone del territorio è testimoniata dai numeri della precedente stagione: ben 364 sono stati i fedelissimi e assidui frequentatori del Teatro per la rassegna 2016/2017. Per premiare la partecipazione e soprattutto incentivare la partecipazione da parte dei cittadini di tutto il territorio delle Valli e Dolomiti Friulane, gli abitanti di Andreis, Barcis, Claut, Clauzetto, Cimolais, Erto e Casso, Frisanco, Meduno, Pinzano al Tagliamento, Tramonti di sotto, Tramonti di Sopra e Vito d’Asio, potranno sottoscrivere anche quest’anno l’abbonamento a prezzo ridotto, ricevendo uno sconto pari al costo del carburante per recarsi a Maniago.

Alcuni biglietti sono stati riservati anche per gli studenti del liceo Torricelli, coinvolti nel Progetto Adotta uno spettacolo (http://www.adottaunospettacolo.it/). Si tratta di un’iniziativa che ha l’obiettivo di promuovere l’educazione teatrale tra i giovani, in particolare tra quelli che frequentano gli istituti superiori di tutta l’ex Provincia di Pordenone. Il progetto è stato avviato dall’Associazione culturale Thesis, in collaborazione con il Teatro Verdi di Pordenone e l’Ente Regionale Teatrale, il sostegno della Fondazione Crup e il patrocinio del Comune di Pordenone. Ogni anno l’iniziativa individua all’interno delle stagioni del Teatro Comunale di Pordenone e dei Teatri ERT di Casarsa della Delizia, Maniago, Sacile, San Vito al Tagliamento, Zoppola e del Teatro Mascherini di Azzano Decimo, diversi ambiti tematici, sui quali articolare una proposta di approfondimento per gli studenti e gli insegnanti.

La campagna abbonamenti 2017/2018 comincerà con le conferme degli abbonati, dal 20 al 23 ottobre al Coricama con orario 9.30-12.30 e 15.30-18.30. Per gli abbonati che volessero cambiare posto, possono farlo martedì 24 ottobre al Teatro Verdi con orario 17.00-19.00. Sarà possibile invece sottoscrivere i nuovi abbonamenti dal 25 al 27 ottobre al Teatro Verdi con orario 17.00-19.00 e dal 28 ottobre all'8 novembre al Coricama.

Se sei interessato dunque affrettati, perché gli abbonamenti vanno a ruba!

Quali sono gli eventi in programma per il 2017/2018?

Il sipario sulla nuova stagione si alzerà mercoledì 8 novembre. La Rassegna conta dieci appuntamenti, uno più suggestivo dell’altro, interpretati da artisti conosciuti e amati dal grande pubblico.

Sul palco, in occasione della serata di apertura della stagione saliranno, infatti, tre attori comici tra i più amati: Roberto Ciufoli, Max Pisu e Gaspare, interpreti di “Sabbie mobili”. Martedì 28 novembre si esibirà la Mitteleuropa Orchestra nell’opera “Crazy Songs”, diretta da Nicola Valentini, con arrangiamenti di Valter Sivilotti. Durante lo spettacolo, lo spettatore intraprenderà un viaggio nella canzone d’autore italiana e internazionale alla ricerca di chi nella follia ha trovato una fonte di ispirazione. Segue il 16 dicembre lo spettacolo “La semplicità ingannata” con Marta Cuscunà e il 13 gennaio lo spettacolo “La Bibbia” raccontato e interpretato da Paolo Cevoli. Il 31 gennaio l’appuntamento è con “Uno sguardo dal ponte”, uno dei testi più conosciuti e importanti della drammaturgia americana del Novecento a firma di Arthur Miller. Sul palco ritroveremo la New York degli anni Cinquanta, incarnata dal sogno americano di milioni di italiani e dal dramma interiore di Eddy Carbone. Si resta negli Stati Uniti anche il 13 febbraio con lo spettacolo di Monica Guerritore, che dirige e interpreta uno dei lungometraggi più riusciti di Woody Allen: “Mariti e mogli”. Ugo Chiti propone il 21 febbraio “Sorelle Materassi”, un adattamento del romanzo di Aldo Palazzeschi, che sarà interpretato da Lucia Poli e Milena Vukotic, con la regia di Geppy Gleijeses. Il 4 marzo ritorna Simone Cristicchi, in scena con il “Secondo figlio di Dio”. La stagione si chiuderà il l 17 marzo con Angela Finocchiaro, Laura Curino e Ariella Reggio, interpreti di “Calendar girls”.

Per saperne di più sugli spettacoli in calendario e per tutte le informazioni su biglietti, abbonamenti e orari dai un'occhiata alla pagina dedicata a Maniago sul sito dell'ERT qui.

Attualità Cultura Giovani

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto