Istituto di Istruzione Superiore E. Torricelli: due classi prime di liceo sportivo per l’anno scolastico 2018/2019
Scuola e Territorio: un binomio per la crescita

10/01/2018 - Opportunità di formazione e sviluppo territoriale grazie ad una doppia sezione al Liceo E. Torricelli, che da settembre potrà attivare due classi prime a indirizzo sportivo.

Il 16 gennaio sancisce l’apertura delle pre-iscrizioni e i pronostici per le adesioni sono positivi, visto anche il successo riscosso dall'annuale edizione di Scuola aperta.

Formazione di alto livello, opportunità di crescita e valorizzazione del territorio sono tre possibilità che si aprono con l’ampliamento dell’offerta formativa e una doppia sezione. Non solo, iniziano a porsi le basi per far sì che il Liceo Torricelli assuma una valenza più ampia, grazie anche alla riattivazione della linea ferroviaria Sacile-Gemona e all'intenzione di creare una fermata “Maniago-Torricelli” per agevolare gli studenti negli spostamenti e offrire una rete di servizi connessi sul territorio in grado di migliorare l’offerta formativa e attirare un numero sempre maggiore di ragazzi.

L'annuncio è stato dato la settimana scorsa dal sindaco del Comune di Maniago e Presidente dell’Unione, Andrea Carli, che sulla pagina facebook scrive “Un risultato molto positivo per l’istituto d’istruzione superiore situato nel nostro territorio, che recentemente ha ottenuto importanti riconoscimenti a livello regionale per la qualità della formazione scolastica”. Il percorso per far diventare realtà questo progetto non è stato facile e ha visto il primo cittadino e il dirigente scolastico dell’IIS “Torricelli”, Piervincenzo Di Terlizzi, partecipare a un tavolo tecnico con la Regione e l’Ufficio Scolastico Regionale, per valutare e risolvere le problematiche emerse in un primo tempo e che impedivano la costituzione della seconda sezione.

Un progetto importante, non solo per l’Istituto scolastico, ma anche per l’intera comunità dell’UTI. Molte sono le potenzialità e le occasioni che si prospettano sia da un punto di vista formativo che della promozione e valorizzazione territoriale. 

Il risultato raggiunto mostra, quindi, come la collaborazione tra scuola e amministratori del territorio stia e possa portare alla definizione e attuazione di grandi progetti che trovano, come in questo caso, un riscontro e la giusta sensibilità da parte della Regione e dell'Ufficio scolastico regionale. Anche in questo caso l’Unione fa la forza perché lavorare e agire insieme fa veramente la differenza e rende possibile ottenere grandi risultati.

Attualità Cultura Economia Giovani

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto