L’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane è risultata vincitrice di due progetti, assegnatari di fondi di altrettanti bandi.
PRO-BIKE e CASP

08/02/2018 - Due iniziative per promuovere rispettivamente l'utilizzo della bicicletta nelle regioni modello analizzate e per offrire un servizio di sostegno scolastico pomeridiano, organizzare serate di sensibilizzazione e informare sui disturbi dell’apprendimento.

Pro-bike

Il Progetto denominato PRO-BIKE, promozione transfrontaliera della mobilità ciclabile è stato approvato e cofinanziato dal Programma Interreg Italia - Austria 2017. La firma di un Memorandum of Understanding tra le regioni coinvolte costituirà la base per la loro futura collaborazione sul tema.

Partner associati del progetto sono: la Provincia di Vicenza, la Regione del Tirolo, la Provincia di Treviso, le Strutture Trasporto Alto Adige S.p.A.: STA SUDTIROLER e TRANSPORTSTRUKTUREN AG. A beneficiarne saranno il Comune di Vicenza, Klimabündnis Tirol, FVG UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane e la Comunità comprensoriale Burgraviato.

Obiettivo specifico di tale iniziativa della durata di 30 mesi è di rafforzare la collaborazione istituzionale transfrontaliera negli ambiti centrali dell'area di programma. Tra le altre finalità del progetto rientrano la definizione di misure e standard di qualità per il futuro coaching armonizzato e standardizzato in materia di mobilità ciclabile tra Italia e Austria e incrementare l'utilizzo della bicicletta nelle regioni modello analizzate.

Per raggiungere quest’ultimo fine e ottenere un aumento nella percentuale di mobilità ciclabile, favorendo in tale modo il raggiungimento degli obiettivi nazionali ed internazionali di salvaguardia del clima, è essenziale implementare un sistema di policy per la promozione della mobilità ciclabile. Si rende, dunque, necessario armonizzare e professionalizzare la promozione dell’utilizzo della bicicletta nei territori coinvolti, intensificando la collaborazione transfrontaliera delle Regioni, Provincie e Comuni attuando un numero sempre maggiore di misure pilota a livello locale.

Nelle regioni modello si eseguiranno consulenze di mobilità ciclabile al fine di sviluppare e introdurre diverse misure da sperimentare per poi valutarne i risultati ottenuti, così da avere dei dati e delle nozioni su cui tarare e costruire delle linee guida e policy di governance locale per la promozione di una mobilità ciclabile sostenibile nel tempo.

CASP!

Sigla per Come Apprendere Senza Problemi è, invece, l’iniziativa approvata e finanziata all’interno del bando Progetti Speciali 2017/2018 relativa a due tematiche legate all’apprendimento, ovvero, l’uso alternativo degli spazi nel tempo pomeridiano per tutoring e attività didattiche alternative; gestione dei bisogni educativi speciali (BES) e dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Il progetto prevede un’azione in tre fasi e momenti diversi che riguarderanno l’attivazione di un servizio di sostegno scolastico pomeridiano, rivolto a bambini e ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado con DSA e/o BES; delle serate informative e di sensibilizzazione rivolte alle famiglie sulle tematiche legate all'apprendimento e a difficoltà e disturbi correlati; e degli incontri di approfondimento rivolti ai docenti sui temi inerenti le difficoltà e i disturbi dell’apprendimento nel contesto scolastico.

Tale iniziativa coinvolge l’Istituto Comprensivo Statale di Maniago, la Scuola dell'Infanzia paritaria “Giannino Piazza” di Maniagolibero, l’Istituto Comprensivo Statale di Montereale Valcellina, l’Istituto Comprensivo Statale di Meduno e l’Istituto Comprensivo Statale di Travesio.

Attualità Cultura Economia Giovani Sport

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto