"Magredi Oggi - L'opera della natura e il lavoro dell'uomo"

31/05/2018 - Sono partite il 6 maggio con le visite guidate da parte del pittore Andrea Mazzoli e dall'artista di Land Art, Gabriele Meneguzzi, in diverse località dei Magredi le attività del progetto.

Si tratta di un progetto di mostre ed eventi collaterali organizzato dal Circolo d’arte e di cultura “Per le antiche vie”. Il Circolo si occupa di favorire la fruizione dell’arte e della cultura nel territorio. Attraverso le sue iniziative intende anche valorizzare le bellezze e gli aspetti di interesse del Friuli Venezia Giulia. Tra gli obiettivi di questa iniziativa rientrano: informazione e conoscenzaprotezionefruizione sostenibile, comunicazione e promozione di zone meno conosciute ma non di inferiore importanza e bellezza.

La missione è quella di rappresentare i vari aspetti dei Magredi fra i torrenti Cellina e Meduna, da quelli naturali conosciuti quali paesaggi, flora e fauna tipici dei luoghi a quelli meno conosciuti, come gli interventi nel tempo che l’uomo ha inserito per finalità agricole, sportive, militari e funzionali.

Il progetto è contraddistinto anche da un logo costituito dai simboli relativi agli aspetti caratteristici del territorio (fauna, flora, paesaggio). Non solo, queste zone sono importanti anche come luogo di rifugio, alimentazione, nidificazione e svernamento per un gran numero di specie di uccelli e di altri animali. Con questa proposta il Circolo vuole sottolineare la fragilità dell’ambiente naturale e il delicato equilibrio che esiste fra di esso e le varie attività “umane” inserite nel tempo. 

Un viaggio storico, culturale e nei paesaggi attraverso la fotografia, la pittura e una serie di eventi collaterali, per riscoprire, valorizzare e preservare questa parte caratteristica del nostro territorio. Al termine della manifestazione verrà poi creato un archivio fotografico di qualità non solo per il Circolo ma soprattutto per i Comuni coinvolti, la Regione, PromoTurismo FVG, enti pubblici e privati e associazioni che condividono gli stessi interessi e sostengono in vari modi l’iniziativa.

Attività previste:

  • Mostra fotografica. Le fotografie sono di due fotografi che hanno maturato grandi esperienze con gli ambienti oggetto della mostra: Sergio Vacchèr per la fauna e la flora e Danilo Rommel per la parte generale dei panorami e per gli interventi e le attività dell’uomo.
  • Mostre di pittura con i quadri dei pittori del Circolo “Per le antiche vie”, dipinti direttamente nei Magredi. Per sottolineare l’impegno del Circolo nella valorizzazione dei Magredi, nel 2018 la mostra annuale di pittura dei Soci è dedicata anch'essa a questo tema, in preparazione della quale vengono organizzate visite guidate e lezioni da parte di artisti conoscitori del territorio, quali Andrea Mazzoli, un vero e proprio magistrale cantore dei Magredi.
  • Eventi collaterali con più forme espressive, tra cui anche un videodocumentario, curato da Tito Pasqualis, Romina De Lorenzi e Ivan Centazzo Castelrotto, che racconta un viaggio nei Magredi attraverso immagini e parole. 

Sono previste anche escursioni foto-naturalistiche, lezioni con esercitazioni pratiche di land art a cura di Gabriele Meneguzzi, per diffondere la conoscenza dei luoghi incentivandone la frequentazione corretta e consapevole. Infine, ma certamente non meno importante, è prevista la realizzazione di un catalogo della mostra e degli eventi collaterali e di un calendario, come memoria futura di ciò che è stato fatto.

Un altro aspetto che verrà sviluppato sarà quello dell’enogastronomia, alla riscoperta degli antichi cibi e della agricoltura secondo natura o biodinamica, in particolare con il supporto della fattoria didattica Gelindo dei Magredi di Vivaro diretta da Piero Trevisanutto e della Cantina “I Magredi” di Domanins di San Giorgio della Richinvelda diretta da Michelangelo Tombacco.

Risultati attesi:

  • Creare una nuova consapevolezza in tutti sulle potenzialità dei territori dei Magredi
  • Nuova valorizzazione di questo territorio per un turismo “dolce” in bicicletta o a piedi, ma anche storico, artistico, culturale dell’ambiente circostante nei paesi confinanti con l’area. Attraverso più forme d’arte (fotografia, musica, recitazione, pittura) e più tipi di presentazioni (mostre, video, multivisioni, conferenze, incontri) il Circolo e i partner coinvolti vogliono porre l’attenzione su come un territorio può essere valorizzato nei modi più svariati e coinvolgendo interessi apparentemente in contrasto fra di loro. 

Periodo e luoghi di svolgimento del progetto

  • Attività preparatorie ed escursioni: a partire da inizio maggio 2018
  • Eventi collaterali e mostra fotografica: fra maggio e dicembre 2018 e primavera 2019
  • Mostra di pittura: dal 4 al 26 agosto 2018 nella Casa della Gioventù di Montereale Valcellina
  • Presentazione del Catalogo e del Calendario: inizio dicembre 2018
  • Luoghi: la mostra fotografica verrà allestita in un Comune nell’ambito dei Magredi (Cordenons, Maniago o Montereale) o a Pordenone. Il convegno e gli altri eventi collaterali, la presentazione del catalogo e del calendario saranno suddivise fra i vari comuni coinvolti.

La mostra di pittura verrà allestita a Montereale Valcellina. Dopo la fine delle mostre e degli eventi, su richiesta dei Comuni o di altri enti interessati, questi potranno diventare itineranti.

Attualità Cultura Economia Giovani Sport

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto