Una full immersion sulla “Sicurezza integrata”, tra security e safety.
Giornata di studio all'UTI: “Le attività di pubblico spettacolo tra safety e security alla luce della Circolare Gabrielli”

12/02/2018 - Centrale il tema della sicurezza nella giornata di studio voluta e promossa dall’ UTI in collaborazione con InfoCds che ha visto intervenire, venerdì 9 febbraio, diversi addetti alla pubblica sicurezza, dai rappresentanti della polizia locale arrivati da tutto il Friuli Venezia Giulia e dal vicino Veneto agli addetti e funzionari del Suap (Sportello Unico Attività Produttive) del FVG oltre al Comandante della Compagnia Carabinieri di Spilimbergo, il Maggiore Mariuz.

Dopo i saluti del Presidente dell’Unione, Andrea Carli, e del Direttore UTI, Luciano Gallo, la parola è passata al Comandante del Corpo Intercomunale di Polizia Locale dell’UTI, Luigino Cancian, che in qualità di presidente dei lavori ha introdotto l’argomento di studio per poi lasciare la parola al relatore principale della giornata, Domenico Giannetta.

Giannetta, già Comandante della Polizia Locale, Specialista in Organizzazione e Gestione della Sicurezza Urbana, esperto di Protezione Civile e SUAP, ha guidato i partecipanti anche attraverso nozioni utili, possibili spazi interpretativi e spunti di riflessione.

Una full immersion di un giorno sulla così detta “Sicurezza integrata” per capire come coniugare i profili della security, che attiene all'ordine e alla sicurezza pubblica, con quelli della safety, intesa come l'insieme delle misure a tutela della incolumità delle persone, affinché entrambi abbiano un pari rilievo nella gestione delle manifestazioni pubbliche.

Garantire la sicurezza e l’incolumità può risultare un argomento complesso, anche alla luce della nuova circolare Gabrielli, che necessita di una corretta interpretazione soprattutto per evitare, nel caso di eventi minori, ingorghi burocratici che ricadrebbero poi sulla buona riuscita delle manifestazioni stesse.

Quindi, sicurezza, prevenzione, organizzazione, controllo devono essere possibilmente adeguate alla realtà specifica sulla quale si è chiamati ad operare. 

Per tutti i dettagli relativi alla circolare potete cliccare qui.

Attualità Cultura Giovani Sport Economia

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto