Un incontro sui principi generali della micologia e della raccolta funghi
Funghi: conoscerli e distinguerli

18/10/2017 - Una serata dedicata all’approfondimento riguardo al mondo dei funghi, per iniziare a conoscere i principi che lo regolano e distinguere tra funghi che possono essere utilizzati a scopo alimentare e funghi da evitare in quanto velenosi. Non sempre, infatti, si conoscono le peculiarità di una specie e alcune, per la loro somiglianza, possono essere ingannevoli per un occhio inesperto.

Lunedì scorso, presso la sede dell’UTI delle Valli e Dolomiti Friulane, si è tenuto un incontro curato da Fabio Miotto e relativo ai principi generali di micologia e alla classificazione dei funghi. Un appuntamento informativo per iniziare a conoscere il regno dei funghi, le sue caratteristiche e peculiarità e imparare a distinguere le specie commestibili da quelle velenose, ai fini dell’ottenimento del patentino per la raccolta.

L’incontro ha riscosso molto successo in termini di partecipazione e ha evidenziato l’interesse e la passione delle persone del territorio nei confronti di questo argomento. Oltre ad essere salutare, la pratica della raccolta dei funghi contribuisce a passare più tempo all’aria aperta, fare lunghe passeggiate e a scoprire, così, nuovi paesaggi e modi per immergersi nella natura, che di certo non manca di stupire nelle nostre Valli e Dolomiti Friulane.
Un secondo corso sarà attivato a novembre, per partecipare è necessario presentare domanda (prendi nota dei riferimenti a fondo pagina).

Che cos'è cambiato rispetto agli anni passati nei regolamenti relativi alla raccolta dei funghi?

Il 12 luglio 2017 è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione la L.R. 25/2017 "Norme per la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei spontanei nel territorio regionale" che disciplina la raccolta dei funghi nella Regione Friuli Venezia Giulia e abroga le previgenti disposizioni regionali in materia, in particolare la L.R. 12/2000 e la L.R. 2/2017. Tale legge si è resa necessaria dopo la riforma degli enti locali e il superamento delle Province e delle Comunità Montane.

La nuova normativa prevede la modifica di alcuni requisiti per esercitare la raccolta dei funghi nel territorio della Regione, prevedendo come necessari a tal fine:

  • possesso dell’autorizzazione alla raccolta
  • versamento di un contributo con importo ponderato a seconda della zona in cui si intende esercitare la raccolta

Se vuoi conoscere nel dettaglio i principi contenuti dalla nuova legge clicca qui.

Per eventuali richieste di informazioni, è possibile rivolgersi a Fabio Miotto, via e-mail all’indirizzo fabio.miotto@vallidolomitifriulane.utifvg.it oppure al numero 0427 707236.

Attualità Cultura Giovani Sport

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto