È iniziata l’avventura dei 4 nuovi vigili stagionali

21/06/2018 - L’UTI ha indetto a maggio un concorso di selezione per l’assunzione di quattro nuovi vigili da assumere a tempo pieno e determinato per sopperire ad esigenze stagionali e andare così a rinforzare l’organico del corpo di Polizia Locale.

Da sinistra il comandante Cancian Luigino, Noto Massimiliano, Rigutto Giovanni, il direttore dell'UTI Gallo Luciano, il segretario dell'Unione Mascellino Patrizia, Serra Patrizio e Cedolin Fabio.

Dopo essere risultati idonei alle prove hanno preso servizio l'11 giugno presso il Corpo di Polizia Locale: Rigutto Giovanni (20), Cedolin Fabio (40), Noto Massimiliano (43) e Serra Patrizio (34). Un percorso di quattro mesi per questi ragazzi che sin da subito si sono dimostrati carichi di entusiasmo, propositivi e hanno saputo integrarsi senza difficoltà nel gruppo. Volontà e voglia di imparare non mancano di certo a questi promettenti giovani, che sapranno sicuramente conseguire in modo efficace gli obiettivi assegnati dall’UTI.

I nuovi assunti svolgeranno, quindi, un ruolo chiave nel potenziamento del servizio offerto alla cittadinanza anche con interventi notturni che prevedono azioni volte a:

  • contrastare gli eccessi di velocità e le velocità pericolose
  • formare una squadra di operatori specializzata per tale servizio
  • intervenire tempestivamente in caso di sinistri stradali
  • servizi ad hoc nelle zone a maggiore aggregazione, al fine di evitare il consumo/ abuso di alcool e di sostanze stupefacenti
  • garantire la quiete pubblica
  • intensificare l’attività di vigilanza e controllo in occasione delle manifestazioni serali/notturne in programma

Il concorso che ha permesso la loro assunzione è solo uno dei molti indetti negli ultimi mesi dall’Unione in vista dell’apertura di nuovi posti di lavoro. Le recenti assunzioni hanno riguardato diverse posizioni lavorative e portato all’assunzione di 30 – 40 persone, consentendo così un ricambio nell’organico delle Amministrazioni, cosa che non accadeva da molto nella Pubblica Amministrazione.

Si è trattato di una grande occasione che ha dato l’opportunità, colta da molti, di trovare un’occupazione stabile. Inoltre, le graduatorie dopo l’utilizzo nel territorio dell’UTI per sopperire alle necessità interne sono state concesse ad altri Enti della Regione e al momento sono quasi completamente esaurite.

Non mancheranno nei prossimi mesi altri concorsi, per cui tenete d’occhio il sito dell’Ente .

Attualità Cultura Economia Giovani Sport

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto