Per un’imprenditoria femminile in area montana
Donne cuore pulsante per lo sviluppo

Consegnati gli attestati alle 60 donne partecipanti

15/05/2017 - Si è concluso ieri sera, con la consegna degli attestati alle partecipanti, il percorso di formazione “Donne cuore pulsante per lo sviluppo: per un’imprenditoria femminile in area montana”, promosso dai Servizi Sociali dell’Ambito 6.4, ente gestore il Comune di Maniago, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambito delle Azioni Positive di Pari Opportunità, realizzato dalla Cooperativa Cramars di Tolmezzo e da Sprinter srl, società di consulenza e organizzazione aziendale.

Il corso, di oltre 50 ore, svoltosi tra lo scorso dicembre e aprile, ha richiamato l’adesione di 60 donne provenienti da tutto il territorio dell’UTI delle Valli e Dolomiti Friulane e dall’area spilimberghese. Ciascuna ha avuto modo di frequentare lezioni sulle diverse forme di impresa, sulla stesura di un business plan, sugli approcci più innovativi allo sviluppo di un’idea imprenditoriale e sulle modalità dell’impresa sociale, tenute da docenti di alto livello che hanno fornito anche preziosi spunti su esperienze concrete.

Sarebbe limitativo tuttavia ridurre a mera formazione tecnica questo protto: il valore aggiunto è la formazione di una rete di collaborazione tra le partecipanti, nella consapevolezza che la condivisione e l’apporto fattivo di ciascuna, per le proprie competenze, siano fondamentali nel mondo del lavoro e dell’impresa in questo momento storico. Non solo: essenziale è la costruzione di connessioni in un territorio come quello dell’UTI, esteso su tre valli e comprendenti comuni montani che soffrono di spopolamento e mancanza di servizi e strutture.

La scelta di puntare su percorsi formativi e progettualità dedicate al lavoro femminile si inserisce così coerentemente nella volontà di rilancio del territorio, come hanno ricordato gli intervenuti alla cerimonia: la prof.ssa Annamaria Poggioli, presidentessa della Commissione regionale per le pari opportunità, l’assessore al commercio del Comune di Maniago Cristina Querin, Paola Busetti, responsabile dei servizi sociali dell’ambito e il Direttore dell’UTI, Luciano Gallo, che hanno auspicato la possibilità di riproporre una nuova edizione del corso, vista l’ampia adesione e l’interesse suscitato.

Durante la cerimonia, sono stati presentati alcuni progetti imprenditoriali da parte delle corsiste, a cui sono state offerte delle ore di consulenza gratuita presso Cramars e Sprinter, segno della volontà di arrivare a risultati concreti che vadano oltre la parte formativa.

Attualità

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto