Aiuti agli investimenti tecnologici delle PMI nelle Aree Interne delle Dolomiti Friulane
Bandi POR FESR 2014 – 2020

31/05/2018 - Contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti di investimento da parte delle PMI, in tecnologie dell’informazione e della comunicazione, finalizzati al consolidamento delle imprese stesse in chiave innovativa

Il bando attività 2.3.a.3. e il bando attività 2.3.b.3 aree interne “Dolomiti Friulane” del POR FESR 2014-2020 danno attuazione ad uno degli interventi di sviluppo locale previsti dalla Strategia per l’area interna delle Dolomiti Friulane. Si tratta di un'azione a supporto della competitività ed innovazione tecnologica delle PMI, con sede legale o unità operativa sita nell’area interna Dolomiti Friulane (territorio delimitato come da DGR 597/2015), tanto nell’area strategica quanto in quella progettuale. Per entrambi i bandi i contributi sono concessi dal Servizio coordinamento politiche per la montagna mediante procedimento a bando ai sensi dell’articolo 36, comma 3, della legge regionale 7/2000.

È possibile presentare domanda fino alle ore 12.00 del 21 giugno 2018 per via telematica esclusivamente tramite il sistema informatico guidato di compilazione e di inoltro denominato Front end generalizzato (FEG), cui si accede dalla corrispondente sezione sul sito internet della Regione.

Nello specifico le attività riguardano:

  • POR FESR 2.3.a.3 (D.G.R. n. 756/2018): aiuti agli investimenti tecnologici delle PMI nell’area interna delle Dolomiti Friulane in modo da rafforzarne la capacità competitiva e d'innovazione. Per tutti i dettagli relativi al bando clicca qui.

Saranno finanziati gli investimenti tecnologici in conformità al bando approvato con deliberazione della Giunta regionale 21 marzo 2018, n. 756. I contributi a fondo perduto sono concessi nel rispetto di quanto previsto dal regolamento (UE) n.1407/2013 (de minimis) e gli aiuti sono destinati alle microimprese e alle piccole e medie imprese (PMI), come definite dall'Allegato I al regolamento (UE) n. 651/2014.

  • POR FESR 2.3.b.3 (D.G.R. n. 757/2018): aiuti agli investimenti, riorganizzazione e ristrutturazione aziendale delle PMI. L’azione è finalizzata al sostegno dell’ICT (Information and Communication Technologies) nell'attività e nei processi produttivi delle PMI. Per tutti i dettagli clicca qui.

In particolare, la misura si sostanzia in aiuti alle PMI per il consolidamento in chiave innovativa delle stesse, mediante l'introduzione di servizi e tecnologie basate sull'ICT per il commercio elettronico, il cloud computing, la manifattura digitale e la sicurezza informatica. Si punta, inoltre, a sostenere l’introduzione di soluzioni ed applicazioni digitali che consentano di realizzare un’automazione dei diversi processi aziendali. In aggiunta, le imprese turistiche potranno introdurre servizi e tecnologie basate sull'ICT, con preferenza per i progetti che incrementano il livello qualitativo dei servizi forniti alla clientela.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese, come definite dall'Allegato I al regolamento (UE) n. 651/2014, ricadenti nei territori comunali di Andreis, Arba, Barcis, Cavasso Nuovo, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Fanna, Frisanco, Maniago, Meduno, Sequals, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Vajont e Vivaro.

Per ulteriori informazioni, la modulistica, le linee guida per la compilazione della domanda e l’accesso al sistema di inoltro domanda FEG si rimanda al sito della Regione Friuli Venezia Giulia.

Per informazioni:

Attualità Cultura Economia Giovani

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto