Il progetto che avvicina le aziende e giovani in cerca di impiego
JOB&GO

08/08/2017 - È stato lanciato il 10 aprile il progetto Job&Go, un percorso formativo di tipo esperienziale che si propone di rispondere alle esigenze del mercato del lavoro locale, rivolgendosi alle nuove generazioni che sono a punto di diplomarsi ed a coloro che si trovano in disoccupazione, ma anche alle aziende che sempre più necessitano di personale preparato che possa inserirsi in modo rapido ed efficiente all’interno dell’ambito aziendale.

Un progetto fortemente voluto da Stefano Dametto, Presidente del Nucleo Industriale Provinciale (NIP), assieme alla regione Friuli-Venezia-Giulia, al Cluster COMET e con il sostegno dell’Unione Territoriale Intercomunale delle Valli e delle Dolomiti Friulane. Un’iniziativa che si propone di avvicinare il bisogno specifico emerso dalle imprese e la necessità di agevolare la formazione del personale, troppo spesso difficoltosa in quelli che sono i processi di inserimento in azienda.

Si è partiti proprio dalle realtà aziendali: 10 imprenditori del maniaghese si sono confrontati per definire le condizioni necessarie per l’operatività del progetto, un programma che vede come fulcro le piccole realtà del territorio a cui offrire un supporto nell’individuare specifiche figure professionali, e che ha avuto immediato riscontro tanto da poter contare già su 52 imprese interessate.

 Ma veniamo ora a coloro che cercano un lavoro. Job&Go si divide in due categorie: – Pensa a diplomarti, al lavoro ci pensiamo noi – rivolta agli studenti che stanno per terminare gli studi e – Un’opportunità concreta, riparti con noi – dedicata a coloro che hanno perso l’occupazione. Dall’unione delle due si crea il bacino potenziale da cui le aziende potranno selezionare il loro candidato ideale, cercando il profilo che più si avvicina alle necessità lavorative.

Nel caso degli studenti, grazie anche a diversi interventi di presentazione del progetto nelle scuole, il numero di ragazzi iscritti è già di 154. Inizialmente proposto agli istituti tecnici, il programma è stato presto ampliato anche ad istituti superiori con orientamento differente. Ai ragazzi interessati è stato offerto, in presenza anche dei rappresentati della regione, un laboratorio propedeutico alla stesura del curriculum ed in cui veniva simulato un possibile colloquio. Il percorso per coloro che vengono selezionati prevede all’incirca 150 ore di formazione di gruppo su argomenti scelti dagli imprenditori e che includono visite in azienda. A queste seguono altre 80 ore di corso individuale, sempre rivolte a tematiche selezionate internamente, e che vedono inoltre un docente scelto per l’affiancamento: almeno il 30% del corso deve essere tenuto dal titolare o da un dipendente dell’attività, proprio per favorire il contatto con la figura da inserire. Il tirocinio extracurriculare prevede un massimo di tre mesi a cui succede l’assunzione da parte dell’azienda.

Un corso di formazione è previsto anche per coloro che abbiano già maturato un’esperienza lavorativa e siano residenti in Friuli-Venezia-Giulia, ma si trovino in stato di disoccupazione. Il percorso formativo consta di 400 ore, finalizzate alla specializzazione del lavoratore al fine di inserire all’interno delle imprese delle figure di tecnici di alto livello.

Con Job&Go si vuole favorire entrambi gli attori del processo assuntivo – afferma Dametto: da una parte le aziende del nostro territorio, soprattutto di piccole dimensioni, che hanno richieste specifiche relative al loro settore e che spesso non dispongono delle tempistiche o delle risorse (umane o economiche) necessarie per affrontare un percorso formativo così consistente. Dall’altra i candidati, che possono così essere preparati con tematiche approfondite e pratiche spendibili in azienda, in un mondo del lavoro che guarda sempre più alla forte specializzazione delle figure professionali.

II corsi avranno inizio il 15 settembre. Buon lavoro.

Attualità Economia Giovani

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto