Progetto: “Nei sentieri le canzoni” 2011

29/01/2018 - Un percorso musicale realizzato dal Servizio Giovani della Comunità Montana del Friuli Occidentale in collaborazione con i Comuni di Cimolais e Tramonti di Sotto. Il progetto, finanziato con fondi della Provincia di Pordenone, e realizzato dal musicista Marco Anzovino e il suo staff si è strutturato in tre laboratori durante i quali sentimenti ed emozioni si sono trasformati in musica e concerti live nelle piazze, che hanno visto i ragazzi protagonisti della scena del 2011.

L’iniziativa ha cercato soprattutto di offrire un’esperienza di vita di gruppo e di protagonismo positivo facendo emergere le capacità, i talenti, i pensieri di tutti i partecipanti e creando momenti di condivisione tra coetanei e adulti attraverso il linguaggio della canzone. Un percorso educativo, formativo e aggregativo che ha coinvolto giovani – nei Centri di Aggregazione Giovanili di Tramonti, Cimolais e Claut - e adulti portandoli ad intraprendere un’avventura alla scoperta e condivisione di sogni, paure, speranze e storie in una sorta percorso nei sentieri dei sentimenti. Da quest’esperienza sono nati poi un DVD ed un CD che racchiudono 18 brani realizzati sia con i giovani del territorio sia nelle scuole elementari. 

I progetti legati alla formazione in ambito musicale sono iniziati nel 2007, con un percorso avviato dall’Amministrazione Provinciale di Pordenone e ASS n°6 Friuli Occidentale con il progetto “Giovani: bellezza, speranza, creatività” che ha prodotto il Dvd e lo spettacolo “Un milione di cuori”. Il Servizio Giovani della Comunità Montana negli anni seguenti, fino al 2013, ha proseguito nell’organizzazione e realizzazione di una serie di progetti formativi ed educativi in collaborazione con Marco Anzovino e Francesco Guazzoni.

Nel complesso, i ragazzi coinvolti attivamente nei laboratori sono stati 135, supportati da 15 docenti esperti, 22 tecnici e 28 educatori, mentre i CD e DVD realizzati sono stati 9 a cui si aggiungono 21 videoclip girati e 97 canzoni incise per uncoinvolgimento in termini di pubblico presente ai diversi eventi realizzati stimato sulle 2200 presenze. Anche nell’ultimo progetto nato nell’ambito della terza edizione del Festival dei Giovani delle Dolomiti nel 2016, denominata “Sconfinare”, sono stati prodotti 3 videoclip realizzati con il coinvolgimento dai ragazzi delle Scuole Medie di Meduno e Claut e il Centro di Aggregazione Giovanile di Pinzano al Tagliamento con uno spettacolo dal vivo a Tramonti di Sotto.

“La musica ha quel particolare potere di trasformare la quotidianità in qualcosa di magico, così un tavolo e una chitarra rendono tutto possibile e tu che non avevi coraggio di parlare canti insieme agli altri e racconti di te e della tua vita, di cosa significa vivere in montagna, di un tuo amore, di un tuo sogno, di un’amicizia, dell’estate al fiume, di un momento triste. …. E’ vero che dopo un po’ spariscono le paure e tutti diventiamo uguali e stiamo bene assieme  …. e assieme il viaggio nei sentieri delle canzoni diventa una sorta di magia che fa venire la pelle d’oca.” - Rita Bressa Luisa Perini & Staff

"Scendere" è la canzone scritta ed interpretata da un gruppo di ragazzi di Claut, durante un laboratorio musicale tenuto da Marco Anzovino nel loro Spazio Giovani, e che attraverso questa esperienza hanno potuto vivere in prima persona e trasmettere agli altri il piacere di raccontarsi, lavorare in gruppo e trascorrere del tempo insieme condividendo anche momenti e vissuti affini, raccontati mirabilmente nel video di “scendere”. Il brano è spensierato, ironico e racconta la vita di alcuni adolescenti che vivendo in montagna, sono costretti ad alzarsi ad orari improbabili per raggiungere con la corriera la scuola situata in città. 

Momenti di vita quotidiana e spunti per riflettere sulle difficoltà che certi ragazzi affrontano ogni giorno, legate all’abitare in determinati luoghi, spesso isolati o scarsamente serviti dai mezzi pubblici, prendono vita in questa canzone. Uno scenario in cui sono lo stare insieme, l'amicizia, la musica e gli spazi di condivisione a trasformare quello che può essere un impedimento e un problema in risorsa da cui trarre ispirazione e insegnamento per migliorare se stessi e la realtà che ci circonda.

Attualità Cultura Giovani

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto