Tre bandi promossi dall’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane per la realizzazione di manifestazioni e iniziative promozionali
Presentazione dei 3 bandi di contributo per le associazioni

20/12/2017 - Lunedì sono stati presentati i criteri e le modalità per fare domanda di contributo e accedere così ai finanziamenti stanziati dall'Unione per le iniziative promozionali nei settori culturali, turistici, sportivi e ricreativi.

Lunedì 18 dicembre si è tenuto presso la sede dell’UTI in Via Venezia 18/A un incontro informativo teso a presentare l’iniziativa cui hanno preso parte molti rappresentanti delle diverse associazioni che operano nel territorio dell’Unione. Durante la serata il Presidente dell’UTI Andrea Carli e il Direttore Luciano Gallo hanno illustrato ai presenti l’importanza di tale proposta, Rita Bressa, responsabile dell’Ufficio Cultura e Giuseppe Damiani, responsabile dell’Ufficio Turismo, si sono occupati di fornire ai presenti un quadro generale dei criteri e requisiti per la presentazione delle domande. Tali indicazioni sono riportate nelle slide scaricabili in alto a destra.

Una comunità non riesce a generare futuro se non c’è coesione sociale” ha sostenuto il Direttore dell’Unione, spiegando che le associazioni devono avere un legame forte e diretto con il proprio Comune, motivo per cui è stata richiesta l’iscrizione all’Albo comunale e sono stati riservati sei posti per le rappresentanze delle associazioni al Tavolo di concertazione denominato Alleanza Territoriale per lo Sviluppo, composto da trenta rappresentanti tra stato, mercato e comunità. Il Presidente dell’UTI Andrea Carli ha poi spiegato come le associazioni rappresentino una grande ricchezza per il territorio delle Valli e delle Dolomiti Friulane, un luogo in cui “i campanili sono importanti, ma lo sono ancor di più se suonano insieme per un obiettivo comune”.

In quest’ottica nasce il progetto “L’Eco delle Valli e delle Dolomiti Friulane”, mensile che sarà redatto da febbraio 2018 e indirizzato alle 17.000 famiglie distribuite sul territorio. Un mezzo di comunicazione nato per dar voce anche alle associazioni, le quali potranno promuovere i loro operato e gli eventi promossi. L’idea è quella di creare un’agenda delle iniziative distribuite sui 20 Comuni parte dell’UTI, volta a costruire un calendario condiviso delle attività in modo da rendere il territorio ancor più attrattivo e trasformare ogni giorno in un giorno buono per visitare questi luoghi.

Possono presentare domanda i gruppi, le Pro Loco, i comitati e le associazioni senza fini di lucro, regolarmente iscritte all’Albo Comunale delle Associazioni e con sede operativa nel territorio dell’Unione. Nel caso in cui il Comune non avesse ancora un Albo, l’associazione ha tempo fino alla data del rendiconto, fissata al 30 agosto 2018 per iscriversi. Il termine ultimo di presentazione della domanda, presentata via mail o in forma cartacea, è il 28 dicembre 2017 alle ore 12.00.

Ogni Associazione e/o Ente può presentare un’unica domanda corredata da richiesta di incentivo, descrizione dell’iniziativa, dichiarazioni, documento d’identità del legale rappresentante in corso di validità e chiaramente leggibile e corredato da marca da bollo. Gli interventi ammissibili a contributo saranno valutati dall’Ufficio di Presidenza sulla base della valenza, rilevanza e ricaduta in termini di beneficio complessivo per l’intero territorio dell’Unione. Il contributo erogato entro 180 giorni dalla scadenza del bando va da 500€ a 1500€ per progetto, avviato entro il 30 giugno 2018.

Il materiale inerente i tre bandi, i criteri di ammissibilità delle domande e la relativa modulistica sono reperibili sul sito istituzionale dell’Unione all’indirizzo www.vallidolomitifriulane.utifvg.it.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio cultura (tel. 0427/76038 int. 3142 e 3147; cultura@vallidolomitifriulane.utifvg.it) o l’Ufficio turismo dell’UTI (tel. 0427/76038 int. 3143 e 3111; turismo@vallidolomitifriulane.utifvg.it). 

Attualità Cultura Economia Giovani Sport

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto