La vita dello scienziato e inventore serbo in uno spettacolo a cura de "La Fabbrica delle Bucce" di Trieste
TESLA: l’uomo che inventò il XX secolo

03/10/2017 - Giovedì 5 ottobre lo spettacolo che anticipa l'apertura del Malnisio Science Festival. La rappresentazione avrà luogo alle ore 21.00 presso la Centrale Idroelettrica "Antonio Pitter" di Malnisio.

"Lampi e tuoni sono i suoi giocattoli. La corrente alternata, la radio, il radar…Solo alcune delle sue invenzioni. L’energia elettrica che utilizziamo nelle nostre case, opera sua. L’energia libera, a disposizione di tutti, che non sfrutta risorse limitate, che non inquina, in armonia con la natura, il suo sogno".

Giovedì 5 ottobre va in scena la vita di Nikola Tesla (nella foto, monumento a Tesla presso Niagara Falls State Park, NY), scienziato serbo trapiantato a New York a fine ‘800. Fu inventore della corrente alternata, della radio e del radar. Un pioniere del suo tempo con il sogno di un’energia libera, che non inquina, che è a disposizione di tutti, e che si rinnova.

Per capire lo spessore di questo scienziato, basti pensare che quando chiesero ad Einstein come si sentisse ad essere l’uomo più intelligente del mondo, egli rispose: “Non lo so, chiedetelo a Nikola Tesla”.

Lo spettacolo si inserisce all'interno del festival "L'Arlecchino Errante" di Pordenone ed è realizzato dalla compagnia triestina “Fabbrica delle Bucce - arte e spettacolo”, nata a Trieste nel ‘99 da un sodalizio di artisti di diversa formazione, che ha da subito puntato su temi di carattere civile ed interculturale.
Storie urgenti, espresse con una forte presenza musicale e vocale, senza tralasciare la leggerezza dell’ironia e la bellezza del movimento.

La possibilità di godere di queste suggestioni in un ambiente evocativo come la Centrale di Malniso, ripercorrendo la vita di un uomo che ancora oggi rappresenta la vertigine del destino umano di fronte alle forze misteriose della natura fisica, è da non perdere!

con Alessandro Predonzan - regia di Barbara Sinicco
voci di Massimo Serli, Valentino Pagliei
sculture sceniche Fabiola Faidiga
strumenti scientifici di Mamad Mohsen Darai.

Attualità Cultura Economia Giovani Sport

Condividi

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto